domenica 3 novembre 2019

ACQUACHETA: LE CASCATE

Nel Parco Nazionale dell Foreste Casentinesi, nel territorio intorno a San Benedetto in Alpe, si trovano le cascate dell'Acquacheta già decantate da Dante. Un selvaggio itinerario tra boschi dai colori cangianti e acque gorgoglianti.

Contributo di partecipazione

€19
  • *Si ricorda che la prenotazione diviene effettiva, solo al momento del pagamento del contributo.

Iscriviti alla newsletter

Un selvaggio ed emozionante itinerario nel Parco delle Foreste Casentinesi; San Benedetto in Alpe un cuore sacro e antichissimo circondato da boschi dai colori cangianti da acque gorgoglianti da fragorose cascate e da rocce solitarie.

“Come quel fiume c’ha proprio cammino prima dal Monte Viso ‘nver’ levante, da la sinistra costa d’Appennino, che si chiama Acquacheta suso, avante che si divalli giù nel basso letto, e a Forlì di quel nome è vacante, rimbomba là sovra San Benedetto de l’Alpe per cadere ad una scesa ove dovea per mille esser recetto; così, giù d’una ripa discoscesa, trovammo risonar quell’acqua tinta, sì che ‘n poc’ora avria l’orecchia offesa.”

In questi versi Dante paragona le cascate dell’Acquacheta , per il fragore e la violenza della caduta delle acque, alla rimbombante cascata del fiume infernale Flagetonte.

La suggestione letteraria, diventa ancora più potente quando si percepisce che, dai tempi del “ghibellin fuggiasco” questi luoghi sono rimasti quasi immutati.

Poco distante dal nostro punto di partenza e di arrivo del nostro itinerario ad anello, a Portico di Romagna si erge uno dei Palazzi della famiglia di Beatirice Portinari, secondo la tradizione proprio qui sbocciò l’amore tra Dante e Beatrice.

Succederà anche a noi, rimarremo estasiati come il poeta, dalla bellezza della natura selvaggia, dai boschi di mille colori e dalla visione delle cascate dell’Acquacheta.

Highlights: cascate, pascoli, fiume, bosco.

PRANZO A SACCO

Lunghezza: circa 12 Km

Dislivello totale in salita: circa 700 metri

Guida: Florian

Bambini sotto i 7 anni: NO

Bambini tra gli 8 e i 12 anni: SI

Cani al guinzaglio: SI

Appuntamento previsto col gruppo a Firenze alle ore 8:00.

Partiremo con auto private, ma sarà possibile anche chi non ha macchina partecipare; è sufficiente che sia in grado di raggiungere autonomamente il punto di incontro a Firenze.

Chi lo vorrà potrà raggiungere direttamente il punto di partenza del trekking, scrivendoci.

Informazioni precise su orario e luogo di incontro verranno forniti dopo la prenotazione.

Rientro previsto alle macchine intorno alle 18/18:30. Successivamente rientro in auto a Firenze.

Evento a numero chiuso. Per partecipare è necessario iscriversi attraverso questo sito. 

ATTENZIONE: Prima di iscriverti ed effettuare il pagamento, leggi per favore i Termini e Condizioni per partecipare agli aventi di Andare a Zonzo.

 


LIVELLO:

MEDIO

ATTREZZATURA CONSIGLIATA

Abbigliamento: 2 Lt di Acqua, Zaino, Scarpe da trekking (possibilmente alte), Costume e asciugamano, K-way o guscio, Cambio completo nello zaino (scarpe da ginnastica/sandali, calzini, pantaloncini, maglietta).

COMPRESO NEL CONTRIBUTO:

Organizzazione
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica
Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.

IL CONTRIBUTO NON COMPRENDE:

Costi di trasferimento che verranno divisi equamente tra i partecipanti e tutto quello che non è specificato nella voce "Compreso nel Contributo".
Costi di viaggio stimati per la tratta a/r dal punto di partenza di Firenze al punto di partenza del trekking di circa €30 da dividere tra i componenti di ogni auto. (fonte: viamichelin)